domenica 14 settembre 2008

Repubblica: è caduta un'ostia al papa


In Italia c'è una polemica costante tra chi sostiene che le notizie e dichiarazioni del papa devono essere pubblicate con rilievo perché interessano agli italiani e chi al contrario sostiene che l'importanza data al papa sia troppa.
Questo blog propende notoriamente per la seconda ipotesi. La breve pubblicata da repubblica.it è un esempio di notizia papale che non dovrebbe interessare a nessuno, anche se la performance fantozziana (nel senso del personaggio cinematografico, non del commissario Alitalia) del monsignore che ha fulmineamente raccolto e ingoiato l'ostia caduta può forse strappare una risata.

7 commenti:

Prefe ha detto...

c'era troppa nutella sopra

Marco ha detto...

Ti aspetta un premio.

virginie ha detto...

conte, io un po' ti amogwpm

virginie ha detto...

ooops: gwpm non c'entra

Marco Iannello ha detto...

Anche io, come te, propendo per la seconda. Siamo uno stato laico e non si puo' dare così tanto spazio a gente medioevale come benedetto XVI, capo di uno stato estero che si infila continuamente nei nostri affari.

conteoliver ha detto...

Azz, sono stato via qualche giorno e trovo questi riconoscimenti, sicuramente immeritati: il merito di tutto va a Ratzinger, al solerte monsignore e a Repubblica.
@marco:
grazie
@virginie:
wow
questa la salvo come immagine grafica, come faccio con i titoli di giornale, dovessi rimangiartela :)
Ma pinocchietto lo sa ?
@prefe:
noi ci scherziamo, ma il monsignore crede (o fa finta di credere) che quell'impasto di acqua e farina sia il corpo di cristo. Almeno quella cosa che si trova in un contenitore di oro e pietre preziose dalle tue parti, è una vera lingua di un uomo di vari secoli fa.
@marco iannello:
concordo

il Russo ha detto...

Un uomo entra in un caffé, SPLASH!
La rilevanza é uguale, la tua fà più ridere....